Nel precedente articolo di questo blog, abbiamo analizzato i vantaggi dei ticket in formato NFT, soffermandoci in particolare sugli aspetti della autenticità, della velocità e automazione dei processi, e sulla possibilità per i club di originare perpetual revenues.
Analizziamo ora altri aspetti del ticketing NFT, iniziando dalla sicurezza.

Perché aumenta la sicurezza?

Grazie alla procedura KYC, utilizzata frequentemente sulle piattaforme che applicano la tecnologia blockchain, sarà facile tracciare tutte le rivendite dei biglietti e porre condizioni sui prezzi di rivendita e su tanti altri parametri che possano essere utili per lo svolgimento di un evento in sicurezza. Molto spesso attraverso falsa identità soggetti destinatari di DASPO sono riusciti ad aggirare il provvedimento restrittivo. Senza ombra di dubbio tali innovazioni potrebbero suscitare l’interesse ed il sostegno da parte delle istituzioni. Sono in corso di implementazione altre novità che potranno agevolare il tracciamento sanitario del pubblico che partecipa ad un evento, applicazione di grande utilità se pensiamo al periodo pandemico.  

Anche i ticket potranno essere utilizzati per il Fan Engagement

Gli NFT sostitutivi dei tradizionali biglietti potrebbero essere utilizzati come card per accedere ad altri beni, servizi o esperienze dedicate dalle società. Proporre promozioni e articoli in cross-selling ad un prezzo dedicato, dare accesso ad una esperienza al raggiungimento di un determinato numero di NFT potrebbero essere solo alcune delle attività commerciali perseguibili grazie a questo nuovo strumento. Inoltre, per le società sarebbe più facile tener traccia delle attività dei fan, profilare l’offerta aumentando la customer satisfaction e utilizzare i dati commerciali per permettere agli sponsor di generare un ROI maggiore.

Nuove modalità di vendita

E se le società volessero vendere i loro ticket NFT utilizzando diverse modalità? Anche questo è un vantaggio che può offrire questa tecnologia. Sfruttando marketplace esterni, che siano compatibili con lo Smart Contract del ticket, i biglietti potrebbero essere venduti tramite aste. Sfruttare i marketplace esterni è possibile ed anche facile, potrebbe essere una buona strategia relativamente a biglietti esclusivi o al contrario per biglietti last minute rimasti invenduti

Il ticketing NFT ha costi inferiori 

Sembrerà paradossale, ma i costi associati alla vendita e al conio degli NFT sono di gran lunga inferiori rispetto a quelli diretti e indiretti del sistema di ticketing tradizionale.
Il preconcetto che si è creato intorno a tutto quello che ha a che fare con la blockchain è quello di tecnologia poco accessibile, culturalmente ed economicamente. Questo succede perché la maggior parte delle news che godono di grande risonanza sono quelle relative alle vendite record di un NFT o alle crescite vertiginose di
Bitcoin, Ethereum, o ancora alla capitalizzazione di mercato di altre criptovalute.
In realtà questa tecnologia è
low-budget e quindi l’ostacolo più grande è culturale.
Culturale, nel senso di comprensione dei fenomeni, ma anche di mancanza di
know-how all’interno delle società sportive. La possibilità di creare ticket NFT utilizzando la blockchain non è e non sarà un’esclusiva dei top brand dello sport mondiale.

TIcket NFTNFT Ticket: aumenterà la loro diffusione?

Come si è potuto evincere dai paragrafi precedenti, i vantaggi derivanti dall’uso di questa tecnologia sono diversi. I benefici che derivano dall’utilizzo della tecnologia NFT nel ticketing sono bilaterali, riescono ad usufruirne organizzatori e ospiti. Questi ultimi ricoprono un ruolo che non si limita alla presenza ad un evento ma possono diventare dei customer a 360 gradi utilizzando le giuste leve e determinando le rispettive potenzialità come stakeholder. Come mai allora questa tecnologia non ha ancora avuto una forte presa di mercato se la paragoniamo ad altri prodotti della blockchain come i Fan Token?

  • I vantaggi che riuscirebbe ad apportare l’utilizzo di questa tecnologia sono meno intuitivi rispetto al funzionamento di altri prodotti come i Fan Token;
  • I ticket sono beni reperibili anche attraverso l’utilizzo dei metodi tradizionali; 
  • Le revenue generate da altre iniziative generano revenue spot, ma immediate; 
  • Essendo uno strumento dedicato più alla governance che ai customer, gode di una mediaticità limitata.

Ciò che potrà favorire lo sviluppo di questo utilizzo sarà il ricambio generazionale del segmento prevalente dei customer, che saranno sempre più nativi digitali ed attenti alle innovazioni e alle nuove tecnologie.
Sarà un pubblico sempre più votato all’interazione e insofferente alla passività, che cercherà delle offerte sempre più
tailored per soddisfare i propri bisogni e sentirsi parte di una realtà.
Allo stesso tempo avrà luogo un ricambio generazionale che riguarderà anche le
governance delle società.
Sicuramente chi si muoverà con le giuste tempistiche, identificando i bisogni dei clienti del futuro prossimo, riuscirà a guadagnarsi fette di mercato più sostanziose e con più facilità considerando la scarsità di
competitors. Importante sarà utilizzare i dati estrapolati da questa nuova modalità di ticketing, che potrebbe essere il più importante touchpoint tra organizzatori di eventi e spettatori.

Published by

 
 
 

 

 

 

Davide Calderone

Contributor